RioLab

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Articoli Excel Ammortamento di un prestito

Ammortamento di un prestito

E-mail Stampa PDF

Recenti nuove norme hanno stabilito che i titolari di mutui bancari hanno la facoltà effettuarne la conversione, ricalcolandoli a condizioni più favorevoli, nel caso in cui questi si rivelino particolarmente onerosi a causa dell'aumento dei tassi di interesse.

Per consentire ai mutuatari di confrontare le varie opzioni, sono state create le seguenti tabelle di uso semplice ed immediato.

I calcoli sono effettuati col cosiddetto metodo "francese" che prevede Rate, Periodi di pagamento e Tasso, costanti nel tempo.

Il momento del pagamento può essere scelto anticipato, cioè all'inizio del periodo di pagamento, oppure posticipato, cioè alla fine.

Quest'ultimo è il metodo più usato nella prassi bancaria.

Nel caso in cui si volesse ricalcolare un mutuo esistente già in fase di ammortamento, sarebbe sufficiente conoscere il Capitale Residuo, da impostare come Capitale Iniziale, il nuovo tasso e, da questi dati ripartire.

 

 

Tabelle di ammortamento (1° Foglio di nome "Ammortamento")

I parametri che intervengono nel calcolo dell'ammortamento sono il Capitale Iniziale, il Tasso d'interesse, la Durata, i Periodi di pagamento delle rate, il Momento di pagamento della rata, ovvero se essa viene pagata all'inizio del periodo o alla fine, ed infine la Rata di Ammortamento.

Un parametro si può quindi calcolare con il concorso degli altri.

La Rata di ammortamento che viene pagata comprende sempre una quota di Capitale, a rimborso del medesimo, ed una quota di Interessi, entrambi variabili in relazione ai pagamenti effettuati. Più ci si avvicina alla scadenza e più aumenta la quota Capitale rispetto alla quota Interessi che, per converso, diminuisce.

Si vedano le seguenti tabelle di esempio:

Calcolo della Rata di ammortamento:

Rata di ammortamento

Calcolo del Tasso di Interesse:

Calcolo del Tasso di Interesse

Calcolo della Durata del finanziamento:

Durata del finanziamento

Calcolo del Capitale Iniziale:

Capitale Iniziale

Piani di ammortamento (2° Foglio di nome "Piano Amm.Generico")

I Piani di ammortamento consistono nello sviluppo dettagliato dell'andamento dell'ammortamento; per ogni rata pagata, essi consentono di visualizzare la quota Capitale e la quota Interessi di una determinata rata, nonché il Capitale Residuo da pagare ed i Totali progressivi delle quote di Capitale e di Interessi pagati dopo il pagamento di un certo numero di rate

I calcoli sono effettuati sulla base dell'anno di 360 giorni e dei mesi di 30 giorni.

La Rata di ammortamento comprende sempre una quota di Capitale, a rimborso del medesimo, ed una quota di Interessi, entrambi variabili in relazione al momento temporale di pagamento della rata stessa.

Più ci si avvicina alla scadenza e più aumenta la quota Capitale rispetto alla quota Interessi che, per converso, diminuisce.

La tabella si espande o, viceversa, si contrae, in relazione alla maggiore o minore durata dei mutui ipotizzati.

Piano di ammortamento generico

Piani di ammortamento (3° Foglio di nome "Piano Amm.Data")

La seguente tabella è analoga alla precedente, salvo che sono state aggiunte le date di scadenza delle rate.

I conteggi infatti sono sempre eseguiti nel presupposto che l'anno abbia la durata di 360 giorni ed i mesi di 30 giorni.

La scelta consegue dal fatto che la rata è sempre calcolata con riferimento a detti parametri temporali; per contro, se i conteggi fossero eseguiti tenendo conto della durata effettiva in giorni dei mesi, ovvero dell'anno di 365 giorni, resterebbe sempre un residuo di capitale dopo il pagamento dell'ultima rata.

L'aggiunta delle date di scadenza delle rate consente unicamente di avere un riferimento di tipo temporale.

Piano di ammortamento Date

N.B.: nel calcolo delle date di scadenza si sono utilizzate funzioni che possono essere lette anche da versioni di Excel antecedenti la 2007 fino alla 2000. Più precisamente, per calcolare le date di scadenza non è stata usata la più semplice funzione DATA.MESE(); quest'ultima, implementata nella versione 2007, nella precedente versione 2003 può essere richiamata mediante il menu "Strumenti"-->"Componenti Aggiuntivi".

I fogli sono stati protetti senza password. Per visualizzare le formule e/o per modificarle, la protezione può essere disattivata mediante l'apposita funzione di Excel (versione 2007: barra "Revisione", gruppo "Revisioni", controllo "Rimuovi Protezione Foglio". Versioni precedenti: menu "Strumenti", "Protezione", "Rimuovi Protezione Foglio")

 


Sistema operativo: Win32
Applicazioni: Excel 2003, Excel 2007

 

Allegati:
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (Ammortamento_ prestito.zip)Piano Ammortamento 82 Kb
Ultimo aggiornamento Domenica 13 Dicembre 2009 10:16  

Pubblicità

Link consigliati: