RioLab

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Articoli PowerPoint Animazioni in PowerPoint 2007

Animazioni in PowerPoint 2007

E-mail Stampa PDF

In questo articolo una descrizione passo, passo di come creare animazioni in Powerpoint 2007

Animazioni

Per rendere più vivace, interessante ed intrigante una presentazione di Power Point è possibile ricorrere alle Animazioni.

Esse hanno lo scopo di attribuire particolari effetti di movimento agli oggetti presenti sulle singole slides.

Per questo si differenziano dalle Transizioni che agiscono sempre sulle singole slides ma solo nel momento del passaggio/transizione da una all'altra.

Le Animazioni consentono di animare il testo e gli elementi grafici che compongono la diapositiva:

  1. il testo può entrare da varie direzioni, tutto insieme, per singole parole o per singoli caratteri;
  2. le forme e gli oggetti in generale possono entrare da varie direzioni e/o seguire percorsi personalizzati ma con effetti più propriamente consoni alla loro natura quali sfumature, rotazioni.

Per applicare gli effetti si ricorre alla scheda Animazioni.

Occorre innanzitutto selezionare l'oggetto sul quale applicare l'animazione, cliccare nella casella di riepilogo del controllo Animazione nella categoria Animazioni e sceglierne un tipo fra quelle proposte (Fig.1).

Il semplice passaggio del mouse sul tipo di animazione ne attiva un'anteprima in tempo reale.

 (Fig.1)

 L'anteprima non agisce solo sull'oggetto selezionato ma su tutti gli oggetti della slide a cui è già stata attribuita un'animazione, pertanto, se vi sono molti oggetti animati, la visualizzazione completa può anche richiedere un certo tempo.

Quindi, un consiglio: non inserire mai troppi oggetti animati sulla slide! Se questo dovesse essere necessario, sarebbe meglio dividerli su due o tre slides in modo che le successive riportino, oltre che gli elementi della precedente senza animazioni, anche quelli nuovi animati. In questo modo il passaggio da una slide all'altra non si noterà e l'anteprima sarà più veloce.

 

Dare un ordine alle animazioni

Per dare un ordine ai vari oggetti animati occorre spostarsi nel riquadro attività di Animazione personalizzata, dove sono elencati in ordine di comparsa tutti gli oggetti animati con la specifica dell'animazione attribuita.

Per modificarne l'ordine selezionare l'oggetto sulla slide, oppure la relativa animazione nel riquadro, e, mediante i pulsanti Riordina (riquadro rosso di Fig.2), operare lo spostamento.

 (Fig.2)

 

Animazione del testo

Come già anticipato, il testo può essere introdotto tutto e subito, oppure per parola o per lettera.
Inoltre, se il testo occupa più paragrafi, paragrafo per paragrafo o punto per punto (in caso di elenchi puntati/numerati).
Nel contempo si possono applicare effetti particolari agli elementi più vecchi per ridurne l'importanza grafica rispetto a quelli nuovi.

Selezionare il riquadro di testo quindi, nella scheda Animazioni, categoria Animazioni, cliccare sul controllo Animazione Personalizzata.
Sulla destra della finestra compare il riquadro attività (vedi figura 3). Cliccare sul pulsante Aggiungi Effetto, scegliere una categoria e quindi un effetto.

(Fig.3)

Nel riquadro attività, in basso a destra, nell'elenco delle animazioni cliccare sulla casella di riepilogo dell'animazione e quindi su Opzioni Effetto aprendo di conseguenza la finestra pertinente (Fig.4).

(Fig.4)

Qui è possibile operare varie scelte: nella scheda Effetto, l'effetto Direzione (già effettuabile dal riquadro attività), l'Audio, l'Aspetto del testo dopo l'animazione ed il Tipo di animazione, tutto insieme, per parola o per lettera.

Nella scheda Intervallo i Tempi dell'animazione; nella scheda Animazione Testo l'Animazione per paragrafi.

 

Animazione degli elenchi puntati/numerati

L'animazione degli elenchi puntati ha caratteristiche peculiari in quanto consente di animare l'elenco in funzione dei livelli del medesimo.

Anche in questo caso si possono combinare gli effetti di tutte e tre le schede di cui alla Fig.3, con l'unica differenza che la terza scheda, quella dell'Animazione del testo consente appunto di scegliere a quale livello dell'elenco intervenire (Fig.5). 
  (Fig.5)

 

 

Sfumatura del testo dopo l'animazione

Per focalizzare l'attenzione sull'ultima parte del testo che appare dopo l'animazione del testo che precede (è il caso di testo distribuito su diversi paragrafi ivi compresi gli elenchi puntati/numerati) è possibile applicare su quest'ultimo effetti di sfumatura.

Nel riquadro di Fig.3 , cliccare sulla casella di riepilogo dell'animazione dell'oggetto voluto, nel menu che compare scegliere Opzioni effetto, scheda Effetto, casella di riepilogo Dopo l'animazione, infine cliccare sull'opzione desiderata (Fig.6).

 (Fig.6)
 

Animazione degli elementi di un Grafico

Consente di animare i singoli elementi del grafico (Fig.7).

Dopo avere attribuito un'animazione personalizzata all'intero grafico, dal riquadro attività selezionare Opzioni effetto, scheda Animazione grafico, casella di riepilogo Raggruppa grafici ed effettuare una scelta dell'ordine di animazione.

Infine selezionare la casella All'avvio dell'animazione per l'animazione della griglia e della legenda.

 (Fig.7)

 

Rimuovere un'animazione

Per rimuovere un'animazione, selezionarla nel riquadro Animazione personalizzata (Fig.3), quindi cliccare il pulsante Rimuovi.

 


Sistema operativo: win32
Applicazioni: PowerPoint 2007

 

Ultimo aggiornamento Lunedì 03 Agosto 2009 12:15  

Pubblicità

Link consigliati: