RioLab

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Benvenuto in RIOLab

Calcolo Combinatorio II - Il caso di K=2

E-mail Stampa PDF
a cura di Roberto Mensa e Paolo Ardizzoni

In altro articolo, Calcolo combinatorio - Sviluppo, ho già affrontato il problema del calcolo combinatorio con n oggetti e k classi; in tale contesto venivano utilizzati al massimo 9 oggetti (in particolare i numeri da 1 a 9).
Ora focalizzo l'attenzione sulle disposizioni e combinazioni di classe 2 ovvero formate da 2 elementi.
Il caso particolare del calcolo per k=2 permette lo sviluppo con un qualsiasi numero di oggetti (il solo limite è il numero delle righe disponibili nel foglio di calcolo). Consente inoltre di adoperare logiche che definisco *meccaniche* in quanto non necessitano del calcolo matriciale, anche se, per gli amanti del genere, non mancheranno curiose soluzioni di questo tipo.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 22 Dicembre 2010 17:26 Leggi tutto...
 

Soprascrivere/Sottoscrivere caratteri - Uso del campo EQ

E-mail Stampa PDF

Sorge a volte la necessità di soprascrivere o sottoscrivere caratteri con altri caratteri. Per esempio per inserire una barra sopra un numero per indicarne la periodicità; oppure porre sopra un carattere una tilde o un accento circonflesso o un asterisco, oppure sotto lo stesso una cediglia o altro carattere particolare non presente sulla tastiera.

Allo scopo Word mette a disposizione il campo EQ con relativi parametri.

Ultimo aggiornamento Domenica 12 Dicembre 2010 16:42 Leggi tutto...
 

Giorni Lavorativi. Calcoli e implicazioni

E-mail Stampa PDF

Nella pratica quotidiana aziendale si pone spesso, e in varia misura, l'esigenza di calcolare il numero di giorni lavorativi fra due date o, anche, di una nuova data ottenuta aggiungendo/sottraendo un certo numero di giorni lavorativi a/da una data iniziale. A volte può essere necessario includere anche i giorni festivi infrasettimanali, quali le feste nazionali, oppure escludere solo il sabato o solo la domenica o, infine, trasferire i festivi sabato e domenica su altri giorni infrasettimanali.

A questo scopo Excel mette a disposizione le seguenti funzioni dedicate:

GIORNI.LAVORATIVI.TOT(data_iniziale; data_finale; [vacanze]) operativa dalla versione 2000 di Excel e utilizzabile se è attivo il componente aggiuntivo "Strumenti di analisi".

GIORNI.LAVORATIVI.TOT.INTL(data_iniziale; data_finale; [festivi]; [vacanze]) operativa dalla versione 2010.

GIORNO.LAVORATIVO(data_iniziale; giorni; [vacanze]) operativa dalla versione 2000 e utilizzabile se è attivo il componente aggiuntivo "Strumenti di analisi".

GIORNO.LAVORATIVO.INTL(data_iniziale; giorni; [festivi]; [vacanze]) operativa dalla versione 2010.

 **********-***********

Ultimo aggiornamento Giovedì 23 Agosto 2012 11:18 Leggi tutto...
 

Somma dei valori massimi/minimi di sottoinsiemi

E-mail Stampa PDF
a cura di Roberto Mensa e Paolo Ardizzoni
Propongo questo articolo come esempio per utilizzare in modo *spinto* varie funzionalità di Excel:
- Formule matriciali (utilizzate per restituire i risultati attesi senza l'uso di colonne di appoggio)
- Formattazione condizionale (per restituire visivamente la suddivisione dei sottogruppi)
- Convalida (per evidenziare con un cercho i valori massimi dei sottogruppi).
 
Ultimo aggiornamento Lunedì 06 Dicembre 2010 16:30 Leggi tutto...
 

Aprire Word in modalità Bozza, di default

E-mail Stampa PDF

Le ultime versioni di Word si aprono automaticamente in modalità Layout di stampa, per consentire all'utente di avere già la percezione di quale sarà l'aspetto finale del suo documento quando verrà stampato.

Alcuni utenti però sono abituali ad utilizzare la modalità "Bozza", che si concentra più sul contenuto del documento che sul suo aspetto. Per cambiare la modalità di visualizzazione di un documento c'è un comando apposito (vedere il menù "Visualizza"), ma non esiste un comando esplicito per forzare una modalità come default come default. Questo articolo descrive ed approfondisce la tematica.

 

Vale la pena differenziare i due casi: comportamento per documenti esistenti e comportamento per documenti nuovi.

Ultimo aggiornamento Giovedì 11 Novembre 2010 12:31 Leggi tutto...
 


Pagina 2 di 7

Area Riservata


Chi è online

 17 visitatori online

Pubblicità

Link consigliati: